Il progetto annunciato nella notte fra domenica e lunedi' da 12 club e' andato a sbattere contro il fronte compatto di Fifa, Uefa, autorita' di governo e soprattutto tifosi. E dopo le prime crepe nella serata di ieri, il muro e' crollato. Inutile spiegare da che parta stava il nostro portale, credo che questo semi-colpo di stato calcistico aveva messo in discussione le fondamenta della competività e delle emozioni che questo sport regala ogni giorni a milioni di appassionati. I veri sconfitti sono a quanto pare Andrea Agnelli Presidente Juventus, e Florentino Perez capo indiscusso della casa Blanca (Real Madrid), che non si capisce se avevano valutato tutte le controindicazioni del caso o no. Noi come Campaniasoccer.com siamo per le grandi emozioni che le cosiddette piccole squadre sanno regalare, in Campania di esempi ce ne sono molti, e ricordati sempre, vedi negli anni la straordinaria vittoria della Cavese a Milano con i rossoneri, i dici anni dell' Avellino in serie A, le promozioni emozionati della Salernitana , la vittoria incredibile delle streghe sannite proprio contro la squadra bianconera guidata da Andrea Agnelli per non parlare di realtà che per noi rappresentano piu della super lega come Juve Stabia, Paganse, Turris, Nocerina. Siamo contenti che questo abominio sia stato scongiurato anche se qualcosa in seno alla Uefa andrebbe decisamente cambiato. Anche la Figc dovrebbe attuare delle riforme serie sui format dei tornei sempre palesate e mai fatte nel concreto. Chiudo con una frase di un grande tecnico del Liverpool che racchiude bene la vicenda

“Alcuni credono che il calcio sia una questione di vita o di morte. Non sono d’accordo. Il calcio è molto, molto di più”. [Bill Shankly]

Sezione: Editoriale / Data: Gio 29 aprile 2021 alle 12:05
Autore: Antonio Vistocco
Vedi letture
Print