Dopo la figuraccia rimediata sabato pomeriggio sul parquet di Pescara, ed il conseguente esonero del tecnico Fabian Lopez, il capitano, nonchè patron, della società avellinese, Massimo Abate, si è presentato davanti ai giornalisti per esporre le problematiche emerse in campionato, e soprattutto individuarne i rimedi, a cominciare dal sostituto del defenestrato trainer argentino.

"Logicamente vogliamo scusarci con i tifosi per la brutta prestazione di sabato scorso. Di sicuro è stata una prestazione indecorosa. Ora è arrivato il momento di stare con i piedi per terra, di cominciare ad essere pragmatici. La concretezza dovrà essere il nostro riferimento, tornando magari nella nostra dimensione autentica, anche per far divertire i nostri tifosi. Logicamente le colpe non sono solo di Lopez. A Pescara abbiamo perso noi per primi che siamo stati in campo. Per quanto riguarda il campionato in generale, non possiamo lamentarci perchè prima di sabato avevamo fatto un filotto di cinque risultati utili consecutivi. Questi 13 punti conquistati finora sono stati il frutto di grande impegno e determinazione da parte nostra. Logicamente anche un po' di fortuna ci ha aiutato. La nostra rosa è stata costruita per un gioco offensivo, con i soli Ercolessi e Bagatini che hanno caratteristiche da difensori. Siamo una squadra che deve andare sempre a mille, altrimenti rischiamo di prendere 50 tiri a partita, e di diventare la peggiore difesa del campionato. Ma da adesso in poi cambieremo dimensione. Intanto abbiamo già deciso il nostro nuovo allenatore, che poi è un remake del recente passato. Giovedi Marcelo Batista tornerà in Italia, ma dovrà fare la quarantena. Nel frattempo sarà Vinicio Comella a guidare la prima squadra. Sono sicuro che sabato prossimo vinceremo al Paladelmauro contro Padova. Poi andremo a Pesaro a vendere cara la pelle. Perchè quest'estate abbiamo preso Fabian Lopez? E' stata una scelta compiuta in extremis perchè il 12 agosto ci siamo ritrovati senza guida tecnica, ed abbiamo pensato all'allenatore argentino. Ora ci siamo resi conto di avere compiuto una scelta felice. Ma sono certo che il ritorno di Batista servirà ad aggiustare le cose. Posso anticipare, infine, che la società si è mossa sul mercato, dopo avere avuto contezza di aver perso Villalva. Abbiamo ingaggiato un giocatore molto esperto, e soprattutto vincente, considerato che ha messo nel suo palmares personale due scudetti negli ultimi quattro campionati".

Sezione: Calcio a 5 / Data: Lun 30 novembre 2020 alle 19:13 / Fonte: Giornale dell'Irpinia
Autore: Rino Scioscia
Vedi letture
Print