Umberto Calcagno, vice presidente dell'AIC, ha parlato ai microfoni di Antenna Sud riguardo lo sciopero indetto per la prima giornata. Queste le dichiarazioni riportate da TuttoCalcioPuglia. "Siamo pronti al dialogo, ma non ci muoviamo dalla nostra posizione. La lista a 22 squadre abbassa la competitività e non permette alle società di spendere e investire liberamente. Noi dalla nostra posizione non abbiamo intenzione di muoverci, ma siamo pronti a intavolare un dialogo con la Lega Pro. Dialogo che, in questo momento, però non c'è stato. Sono state prese delle decisioni senza neanche coinvolgerci, noi speriamo che tutto possa rientrare prima dell'esordio in campionato per evitare lo sciopero. Vediamo che succederà"

Sezione: Primo Piano / Data: Mer 23 settembre 2020 alle 16:03 / Fonte: Tuttomercatoweb
Autore: Antonio Vistocco
Vedi letture
Print