Ben 81 minuti da giocare per Avellino e Turris che si affrontano al Partenio nel recupero del match che venne interrotto lo scorso 27 settembre a causa di una vera e propria bomba d'acqua che colpì il Partenio e non permise alle due squadre di continuare a giocare. Visto che il mercato non era ancora concluso al momento di quella gara, saranno diversi i nuovi acquisti da una parte e dall'altra che non potranno scendere in campo. I due allenatori potranno schierare una formazione diversa da quella che scese in campo la prima volta, ma sempre utilizzando i calciatori disponibili per quel giorno. Ricordiamo che il fischio d'inizio del match, a causa di una nuova positività negli Irpini, è stato spostato alle ore 17:30 anziché le 15:00.

In casa Avellino il match con la Turris chiude un vero e proprio tour de force, con 5 gare in diciotto giorni. E sugli irpini si può dire solo un gran bene, visto che sono riusciti a issarsi al quarto posto in classifica, a soli due punti dalla Ternana capolista. Inoltre, nelle ultime settimane un rullino da marcia impressionante, con il successo in casa del Palermo che tanto dice sulla forza degli uomini allenati da mister Braglia. Poi i 7 punti tra Juve Stabia, Foggia e Cavese che hanno proiettato la squadra campana ad essere una delle autentiche sorprese nel raggruppamento del Sud, da anni considerato come una Serie B2 per la caratura e la difficoltà. Il grande punto di forza sembra al momento essere la difesa, con sole due reti subite in 5 partite giocate. Ora un test importante contro una formazione che ha dato noie a tutti i club che ha trovato sul proprio cammino. 

Una Turris che si presenta con le parole di mister Fabiano che afferma: "La nostra squadra al momento è una sorpresa, ma non vogliamo fermarci qui. Vogliamo continuare a sorprendere". Parole che tanto dicono sullo stato di forma dei corallini e su quello che c'è da aspettarsi per una sfida dall'esito non scontato. Intanto c'è da reagire dopo la pesante sconfitta nel derby con la Paganese al Liguori. Netta prova di superiorità da parte degli azzurrostellati che si sono imposti a Torre del Greco. Un k.o. cocente da riscattare, per dar lustro ad una classifica che al momento vede la squadra addirittura nelle prime dieci posizioni della classifica. Un merito per l'ottimo lavoro svolto durante la preparazione pre-campionato e soprattutto sul mercato, con acquisti mirati e oculati. I tre punti mancano dalla trasferta di Bisceglie e quindi c'è voglia di tornare ad esultare per "sognare" in grande, almeno per quest'avvio di stagione al ritorno tra i professionisti.

QUI AVELLINO - Tra gli assenti ci sono Ciancio, al tempo squalificato, poi Errico, Fella, Rizzo e Luigi Silvestri, i quali ancora non facevano parte della rosa biancoverde. Dal punto di vista dello schieramento, Braglia sceglie il 3-5-2 di partenza, con Forte che va tra i pali. Formazione quasi obbligata, con Dossena, Miceli e Rocchi sulla linea difensiva. Sugli esterni, a svolgere la doppia fase a centrocampo, ci sono Adamo da una parte e Tito dall'altra. In mezzo al campo De Francesco a gestire il possesso del pallone, con Aloi e D'Angelo a supporto delle sue giocate. In avanti invece probabile presenza dal primo minuto di Bernardotto e Maniero.

QUI TURRIS - Tascone, Barone e Lamé causa regolamento non saranno a disposizione. Tra i non convocati figurano anche Alma, Brandi, D'Alessandro, Salazaro, D'Oriano e Giordano. La squadra allenata da mister Fabiano dovrebbe di conseguenza scendere in campo con un 4-3-1-2 di partenza, che vede Abagnale tra i pali. La retroguardia formata da Esempio, Rainone, Di Nunzio e D'Ignazio, chiamata a contrastare le avanzate avversarie al Partenio. A centrocampo invece ecco Fabiano, Franco e Signorelli, in una zona del campo che punta sulla sostanza. Dietro le punte c'è Romano, con Giannone e Pandolfi che hanno il compito di "andare in rete" e trafiggere il portiere avversario.

QUI LE PROBABILI FORMAZIONI DELLA GARA CHE SEGUIREMO IN LIVE MATCH DALLE 17:30.

AVELLINO (3-5-2): Forte; Dossena, Miceli, Rocchi; Adamo, Aloi, De Francesco, D’Angelo, Tito, Bernardotto, Maniero. A disp.: Pane, Pizella, Santaniello, M. Silvestri, Mariconda, Bruzzo, Burgio, Nikoli. All.: Braglia

TURRIS (4-3-1-2): Abagnale; Esempio, Rainone, Di Nunzio, D'Ignazio; Fabiano, Franco, Signorelli; Romano; Giannone, Pandolfi.. A disp.: Lonoce, Persiano, Loreto, Lorenzini, Marchese, Esposito, Da Dalt, Sandomenico, Longo. All: Fabiano

Arbitro: Federico Longo di Paola, coadiuvato dagli assistenti Paolo Laudato di Taranto e Giuseppe Centrone di Molfetta.

Sezione: Serie C / Data: Mer 28 ottobre 2020 alle 11:47 / Fonte: Tuttoc.com
Autore: Antonio Vistocco
Vedi letture
Print