Ecco le parole di Pippo Inzaghi, rilasciate poco fà in sala stampa in vista del derby di domani contro il Napoli di Rino Gattuso:

"Il coraggio non dovrà mai mancarci, in queste partite non abbiamo niente da perdere, ma credo che siamo in crescita costante dalla partita con l’Inter passando per quella con la Roma. Con la Roma abbiamo fatto una grandissima partita, sul 2-2 abbiamo avuto la palla del 3-2 e purtroppo non l’abbiamo sfruttata. Queste partite sembrano quasi impossibili, ma con la volontà, la voglia, e la compattezza si possono raggiungere anche grandi risultati. Purtroppo certi episodi ci sono girati contro, siamo stati ingenui e abbiamo pagato dazio,ma sono felice di vedere una squadra con questa voglia e intraprendenza. All’inizio tutti ci davano come già retrocessi, noi dobbiamo essere bravi a far cambiare idea a tutti facendo qualcosa di molto grande.Abbiamo vinto a Genova, e in molti avevano detto che la Sampdoria avrebbe lottato con noi, poi invece le ha vinte tutte. Il calcio è così, domani ci sarà  un’ulteriore prova contro una squadra stratosferica, se ci fermassimo a guardare i valori in campo non ci sarebbe partita. Ma a volte i pronostici possono essere sovvertiti, e noi siamo pronti a fare una grande partita, come dovremo fare sempre per giocarcela dappertutto e con chiunque."

IL RIENTRO DI VIOLA, L'ASSENZA DI I.FLAQUE

"Il rientro di Viola è una sorta di grande acquisto per noi, perchè qualcuno dimentica che per diverso tempo abbiamo dovuto fare a meno del migliore giocatore dello scorso campionato, il migliore della serie B. Ovviamente è lontano dalla migliore condizione, ma sono felice per lui che questa settimana si è allenato insieme al gruppo. Spero di fargli giocare qualcosa sia domani che mercoledì, per permettergli subito di entrare in condizione. Non ci sarà Iago domani, che ha avuto un problemino in allenamento. Lui voleva stringere i denti, ma questa estate si è allenato poco, e non voglio rischiarlo."

SUL MODULO TATTICO

"Di chiacchiere se ne sentono molte, come successe anche l’anno scorso dopo la sconfitta con il Monza. Noi la compattezza ce l’abbiamo, e io non vendo il mio prodotto. Credo che per salvare il Benevento, bisogna giocare al calcio. Abbiamo preso gol in ripartenza, per la voglia di andare a segnare all’Inter come anche alla Roma, abbiamo ragazzi giovani, miglioreremo, anche se dei complimenti me ne faccio ben poco. Ma se dicessero che il Benevento fa catenaccio, penso che avremmo zero possibilità di salvarci."

LE SCELTE IN FORMAZIONE

"Tutti hanno possibilità di giocare, Insigne ha giocato bene a Roma, potrei alzare Ionita ed inserire un altro giocatore, ma chi non giocherà domani, potrà farlo mercoledì. La condizione della squadra è molto buona, a parte Barba e Moncini, che comunque rientreranno presto anche loro. Ho l’ìmbarazzo della scelta. Lapadula sta facendo molto bene, e per crescere fisicamente, deve giocare. Sau sta molto bene, e come ogni settimana mi porto il dubbio anche oggi, perchè Marco è un giocatore in grande forma."

AFFRONTARE IL NAPOLI COME L'AZ?

"Noi sappiamo come affrontare il Napoli, anche perchè credo che l’Az una partita così la vince una volta su 100, ma bravi loro Noi dovremmo provare ad essere scaltri e furbi, sapendo quando rimanere compatti, e cercando di avere un equilibrio migliore, Anche contro la Roma l'equilibrio non l'abbiamo mai perso quando tenevano la palla loro, ma l’abbiamo perso quando per assurdo ce l’avevamo noi, per andare a fare gol alla Roma, ma questo me lo tengo stretto perchè questo tipo di atteggiamento della squadra, credo che a lungo andare ci tornerà utile."

AVVERSARI CON GATTUSO

"Con Rino abbiamo condiviso tante gioie, per 90 minuti saremo avversari, insieme vinto tantissimo, ma è un compagno leale e quando non giochiamo contro credo che uno faccia il tifo per l’altro."

Sezione: Serie B / Data: Sab 24 ottobre 2020 alle 20:08 / Fonte: Tuttobenevento.it
Autore: Antonio Vistocco
Vedi letture
Print