ROMA – Il giornalismo sportivo perde uno dei suoi più autorevoli rappresentanti. E’ morto a Roma, all’eta’ di 94 anni, Alfredo Pigna. Dopo una lunga militanza nei giornali, passò alla Rai dove condusse la Domenica Sportiva e fece il telecronista di sci e vela. Nato a Napoli il 6 giugno 1926, ha legato la sua carriera televisiva allo sci alpino, raccontando i primi passi della valanga azzurra e quelli di Alberto Tomba sin dai primi successi nel 1987, passando per le storiche imprese ai giochi olimpici di Calgary del 1988 (doppio oro del campione bolognese). E’ stato anche sceneggiatore e amico personale di Dino Buzzati.

Nato a Napoli il 6 giugno 1926, Pigna fu il cantore della Valanga azzurra che, negli anni Settanta, portò lo sci italiano ai vertici dello sport mondiale, grazie alle imprese di Gustav Thoeni e Piero Gros, fino ai primi trionfi di Alberto Tomba. Fu uno dei primi commentatori della grande vela, realizzando servizi sulla sfida di Azzurra per l’America’s Cup. È stato “uno dei volti noti dello sport  in Rai” e la “sua voce rimarrà per sempre legata al ricordo delle più  grandi emozioni sportive italiane”. È con queste parole che i vertici di viale Mazzini salutano Alfredo Pigna morto a 94 anni. Il Presidente Marcello Foa, l’Amministratore Delegato Fabrizio Salini, il Consiglio  di Amministrazione e la Rai tutta, infatti, “esprimono profondo  cordoglio per la scomparsa di Alfredo Pigna.

Sezione: Fuori Campo / Data: Gio 19 novembre 2020 alle 22:34 / Fonte: Twikie.it
Autore: Antonio Vistocco
Vedi letture
Print