Il Napoli non perde la scia delle squadre in corsa per il quarto posto. Dopo il rocambolesco pareggio di mercoledì sul campo del Sassuolo, la squadra di Gattuso è tornata allo Stadio Maradona ed è tornata alla vittoria: 3-1 al Bologna al termine di una bella partita. Divertente e ricca di occasioni. Decisa dalle giocate di Zielinski e dai gol di Insigne, decisa anche grazie all'ingresso di Osimhen ma che non ha visto i rossoblù sfigurare perché i ragazzi di Mihajlovic dall'inizio alla fine se la sono giocata a viso aperto.

Che a decidere la partita potesse essere il capitano del Napoli lo si era capito già dai primi minuti, dal gol che ha sbloccato la partita. L'azione dell'1-0 è arrivata dopo otto minuti ed è stata frutto frutto di una bella azione in velocità, di una verticalizzazione di Fabian e di un bel passaggio di prima di Zielinski che ha liberato Insigne dal limite dell'area e ha permesso al suo capitano di calciare da una delle sue zolle preferite.
Dopo l'1-0, il Bologna più del Napoli ha cercato il gol. La squadra di Mihajlovic ha risposto colpo su colpo e con Skov Olsen ha colpito il palo con un bel tiro a giro. La squadra di Gattuso nel corso della frazione ha trovato più di qualche difficoltà, ha perso Ghoulam per infortunio al 20esimo e ha dovuto fare i conti con uno Zielinski non sempre al top della condizione.
La squadra di Gattuso non ha comunque rinunciato ad attaccare: 17 minuti dopo il gol, Insigne ha chiamato Skorupski al grande intervento. Mentre Politano, al 34esimo, da ottima posizione ha calciato malissimo. Poco prima però Palacio aveva impegnato Ospina con un colpo di testa, a testimonianza di un Bologna vivo e reattivo, che al 44esimo s'è visto (giustamente) annullare un gol dello stesso argentino per posizione di fuorigioco.

La ripresa è iniziata come finito il primo tempo, ovvero con un gol annullato a Rodrigo Palacio perché ha intercettato un rinvio di Ospina quando il pallone era ancora sotto il controllo del portiere colombiano. Ed è proseguita col ritorno in campo di Victor Osimhen, che ha dato una ulteriore svolta alla partita. In campo aperto, tredici minuti dopo il suo ingresso in campo, l'attaccante nigeriano ha bruciato Danilo e ha battuto Skorupski. Poi da una sua sponda (e da un errore di De Silvestri) è arrivato il secondo gol in partita di Lorenzo Insigne, quello del definitivo 3-1. Pochi minuti prima, Soriano aveva riaperto i giochi sfruttando un errore in uscita del Napoli ma il 2-1 e quindi l'incertezza è durata davvero pochi istanti.
Con questa vittoria il Napoli torna a tre punti dalla Roma quarta in classifica. Il Bologna invece 12esimo, con 28 punti in 26 partite.

IL TABELLINO
NAPOLI-BOLOGNA 3-1
Napoli (4-2-3-1): Ospina 6; Di Lorenzo 6, Rrahmani 6, Koulibaly 6, Ghoulam 6 (22' Hysaj 6); Ruiz 6,5, Demme 6,5; Politano 6, Zielinski 7 (34' st Mario Rui sv), Insigne 7,5 (34' st Elmas sv); Mertens 5 (8' st Osimhen 6,5). A disp.: Meret, Manolas, Maksimovic, Lobotka, Bakayoko, Cioffi, D'Agostino, Labriola. All.: Gattuso 6,5.
Bologna (4-2-3-1): Skorupski 6; De Silvestri 5, Danilo 5, Soumaoro 5,5, Mbaye 6 (31' st Medel 6); Poli 5 (13' st Dominguez 5,5), Svanberg 5,5 (31' st Vignato 6,5); Skov Olsen 6,5 (31' st Orsolini 6), Soriano 6,5, Sansone 5,5 (20' st Barrow 5,5); Palacio 6,5. A disp.: Da Costa, Ravaglia, Antov, Khailoti, Annan, Juwara, Baldursson. All.: Mihajlovic 6.
Arbitro: Chiffi
Marcatori: 8' Insigne (N), 20' st Osimhen (N), 28' st Soriano (B), 31' st Insigne (N)
Ammoniti: Koulibaly, Mario Rui (N)
Espulsi: nessuno

Sezione: Primo Piano / Data: Dom 07 marzo 2021 alle 22:51 / Fonte: Tuttomercatoweb
Autore: Antonio Vistocco
Vedi letture
Print