Allenatore di grande esperienza, nella sua prestigiosa carriera ha allenato su tutte Atalanta e Napoli e nella stagione 2013/14 è stato allenatore del Padova. Ai nostri microfoni analizza la gara di questo pomeriggio tra la squadra veneta e i lupi biancoverdi. 

" Oggi si affrontano due squadre molto arcigne , che avranno una grande determinazione a cercare la vittoria. Prevedo una gara molto attenta giocata sulla fisicità , entrambe le squadre cercheranno di commettere meno errori possibili.  La squadra biancoverde recupera anche dei giocatori importanti, fisicamente mi sembra messa meglio . Il Padova , invece può disporre di importanti soluzioni tecniche perchè ha una rosa molto competitiva con calciatori che possono in ogni momento decidere il match. Oggi sarà importante per le due squadre non abbassare mai l'attenzione, questa gara si decide sui dettagli".

invece quali  giocatori in campo possono essere i protagonisti della gara,  l'esperto tecnico dice: "

"Come ho già detto Il Padova ha una grande rosa per esempio: Chiricò, Ronaldo, Paponi tecnicamente più ricca di quella biancoverde. Di contro i lupi hanno in Braglia un vero è proprio maestro di questi match molto complicati. Non dimenticando  una coppia offensiva come quella fatta da Maniero e Fella che può creare molto fastidio alla difesa avversaria".

Un suo aneddoto-ricordo legato alle sfide coin la squadra Biancoverde?

" Devo dire che ad Avellino mi legano sempre bei ricordi professionali. Campo molto caloroso con un pubblico fantastico. Come giocatore con il Pescara nella lontana stagione 1975/76 realizzai due reti ma poi la partita fu sospesa. Ricordo le grandi sfide con salvatore Di Somma persona che stimo molto . Avellino sia da giocatore che da tecncio per me è stato sempre un grande banco di prova importante.

Sezione: Primo Piano / Data: Mer 09 giugno 2021 alle 13:39
Autore: Antonio Vistocco
Vedi letture
Print