Da quando il COVID-19 è entrato a far parte delle nostre vite, mettendo a dura prova l’intera popolazione globale,
trasformando le abitudini e riducendo la libertà di ognuno 
di noi, abbiamo da subito sostenuto che la ripresa del 
calcio non fosse una priorità ed abbiamo detto 
NO ALLA RIPRESA DEI CAMPIONATI!
Per noi il calcio non è semplicemente andare allo stadio per assistere a 90 minuti di gioco, ma è da sempre 
AGGREGAZIONE SOCIALE.
Lo stadio è un luogo dove poter cantare abbracciandosi durante un coro o dopo un gol, condividere una birra, dividere un panino con i propri compagni, stare insieme prima, durante e dopo la partita.
TUTTO QUESTO PER NOI È SACRO ED INTOCCABILE!
Le nuove ed inevitabili regole di accesso agli stadi, 
con pochi spettatori, seduti ad un metro di distanza, in 
posti numerati ed assegnati, con la bocca tappata da una 
mascherina, le trasferte vietate, non coincidono con i nostri ideali e con le nostre attitudini. 
Il nostro gruppo, quindi, per le suddette ragioni,
NON ENTRERÀ ALLO STADIO NÉ IN CASA NÉ IN TRASFERTA, fino a quando la situazione non ci consentirà di esprimere il  nostro vivere ultras e di fare quello per il quale esistiamo. Rispetteremo sempre le scelte di carattere sanitario e non quelle di una ripartenza a tutti i costi del mondo del calcio dettata dal dio denaro. 
Resteremo comunque vigili ed attivi per le altre situazioni
e/o iniziative. 
Invitiamo tutti i sostenitori del nostro amato GROTTA a
sottoscrivere ugualmente l’abbonamento come segnale di sostegno alla società e ai nostri colori.
SEMPRE FORZA GROTTA!

Sezione: Eccellenza / Data: Mar 15 settembre 2020 alle 17:32
Autore: Alfonso Marrazzo
Vedi letture
Print