Nato ad Agerola e trasferitosi con la famiglia a Napoli nel 1939, Acampora era entrato all'inizio degli anni '70 nel club azzurro, occupandosi dei giovani calciatori: seguì gli azzurrini allenati da Rosario Rivellino che vinsero il torneo di Viareggio nel 1975. Poi il passaggio in prima squadra, dov'era rimasto fino al 1989. Era legatissimo a tutti i campioni azzurri, a cominciare da Maradona, con cui stabilì un rapporto affettuoso fin dalle visite mediche nell'estate dell'84 a Castel del Piano. Negli ultimi anni Acampora aveva lasciato l'abitazione a Fuorigrotta, a poche centinaia di metri dallo stadio, per tornare ad Agerola. La famiglia non ha previsto funzioni religiose per l'ultimo saluto al dottore degli azzurri, stroncato dal Covid: vi sarà un cerimonia in occasione del trigesimo.

Il Napoli di De Laurentiis ha espresso cordoglio per la scomparsa di Acampora, mentre il sindaco di Agerola, Luca Mascolo, ha dichiarato: «Ci ha lasciato un illustre figlio della nostra terra al quale sono stato legato da un’amicizia tanto solida quanto sincera. Il dottore Emilio Acampora, medico sociale di quel Napoli che seppe incantare e vincere in Italia e in Europa come poi mai più nell’ormai quasi centenaria storia del club. Il medico del primo scudetto, della Coppa Italia e della Coppa Uefa. Il medico che più di tutti seppe creare un rapporto particolare e stupendo con Diego Amando Maradona, diventandone ben presto punto di riferimento insostituibile. Di lui Diego disse che era il suo più grande idolo. Maradona imparò ben presto ad apprezzarne le doti professionali, ma soprattutto la grande umanità e la generosità che ne contraddistingueva l’impegno quotidiano. Negli anni spesi al servizio della SSC Napoli ha avuto il grandissimo merito di organizzare una struttura medica di altissimo livello, servendosi della collaborazione di noti professionisti, veri e propri luminari nei loro settori di competenza che accettarono con grande entusiasmo la collaborazione dimostrando tutta la stima che nutrivano nei confronti dell’uomo e del professionista. Emilio Acampora era nato ad Agerola il 10 febbraio del 1930. 

Sezione: Fuori Campo / Data: Lun 03 maggio 2021 alle 20:32
Autore: Antonio Vistocco
Vedi letture
Print