Un estratto della lunga conferenza stampa di mister Auteri, direttamente dall'isolamento domiciliare che l'allenatore del Bari sta affrontando da 10 giorni dopo la positività al virus:

Cosa pensa del gioco della sua squadra?

Penso che la squadra abbia già un’identità, ci manca un po’ di continuità nelle prestazioni perché non tutti sono al 100% dal punto di vista fisico.

Sta pensando a qualche variazione tattica?

Abbiamo già dimostrato di essere duttili, giocando anche a 3 in difesa e cambiando diverse volte in attacco. Con la Ternana ho sbagliato io, ho pensato che Perrotta potesse fare la terza partita consecutiva bene ma non ho potuto vedere che invece era un po’ stanco.

Si aspetta una reazione forte contro una squadra a riposo da più di 10 giorni come la Casertana?

Me l’aspetto chiaramente sul piano dell’impegno e della coralità. La Casertana ha giocatori importanti, le partite sono tutte difficile ma siamo in grado di andare lì e giocare da Bari con determinazione.

Cosa dovrà fare il Bari per dare una marcia in più?

Giocare come abbiamo fatto tante volte, come per esempio a Potenza dove non abbiamo concesso quasi nulla comandando il gioco.

Come si spiega l’andamento altalenante tenuto finora?

Probabilmente ho messo in campo alcuni giocatori che non erano al 100%, come ho già detto. Molte volte non ho potuto seguire gli allenamenti di persona, è fondamentale per gli allenatori essere presenti sul posto. Da qui a dire che per esempio la Ternana ci ha dominato ce ne passa…

Sezione: Serie C / Data: Dom 22 novembre 2020 alle 00:19 / Fonte: tuttocasertana.it
Autore: Antonio Vistocco
Vedi letture
Print