Il campionato di Serie C entra nel vivo con la prima giornata di ritorno: al Marcello Torre la Paganese ospita il Catania, nel match in programma questo pomeriggio con fischio di inizio previsto per le ore 15.00 (LIVE MATCH su TuttoC).

L'esordio di Di Napoli sulla panchina degli azzurrostellati è coinciso con la sconfitta interna con la Casertana per 3-1, la quinta di fila in altrettante gare: i campani, dopo essere passati in vantaggio su rigore con Diop, subirono nella ripresa tre reti nel giro di 15', incassando la decima sconfitta stagionale. In casa la Paganese non vince addirittura dal 16 febbraio 2020 (3-1 al Rieti) e in questo campionato ha totalizzato appena 12 punti in 18 gare, conquistando due vittorie con Turris (0-3) e Viterbese (0-1), entrambe in trasferta, pareggiandone sei e perdendone dieci. Il secondo peggior attacco con appena 14 reti realizzati (solo la Cavese ha fatto peggio), ma anche la seconda peggior difesa con 29 reti subite, subito dopo a Casertana e Potenza che invece ne hanno incassate 30. Un ruolino di marcia da retrocessione diretta: il mercato di riparazione ha regalato al tecnico napoletano solamente l'ex centrocampista della Viterbese Antezza, rimasto fermo per ben undici mesi (ultima presenza segnalata lo scorso 8 marzo nel derby perso con il Rieti). Sarà necessario fare qualcosa in più per salvare una stagione che sta spingendo inesorabilmente nel baratro della Serie D la compagine azzurrostellata, costretta giocoforza a far quadrare i bilanci in un campionato fortemente condizionato dalla crisi economica e dall'emergenza Covid.

Gli etnei di mister Raffaele sarebbero virtualmente terzi se non fossero esistiti i due punti di penalizzazione (in origine quattro, ridotti in sede d'appello) inflitti dalla Giustizia Sportiva per violazioni Covisoc. Nell'ultimo turno di campionato i rossazzurri hanno superato di misura il Foggia (2-1), grazie alle reti di Dall'Oglio e Piccolo, che hanno vanificato la rete del momentaneo pareggio di Dell'Agnello, riscattandosi dopo la sconfitta rimediata sette giorni prima in trasferta a Caserta. Cinque vittorie in nove trasferte fin qui disputate dal Catania, che ha vinto rispettivamente a Monopoli (0-1), Francavilla (0-1), Avellino (1-2), Viterbo (1-2) e Potenza (0-1), pareggiando solo nel derby a Palermo (1-1) e perdendo a Bari (4-1), Teramo (1-0) e appunto con i falchetti. I siciliani dovranno evitare cali di tensione per non perdere contatto con la parte alta della classifica, dove è in gioco un'agguerritissima concorrenza tra le diverse forze del campionato: eccezion fatta per la Ternana, che viaggia spedita verso la promozione, Bari, Avellino e Catanzaro non perdono colpi. Attenzione anche a Teramo e Foggia, che insidiano proprio gli etnei, i quali dovranno fare la partita a Pagani evitando potenziali passi falsi.

Sette i precedenti a Pagani tra gli azzurrostellati e gli etnei: si segnalano tre vittorie degli azzurrostellati (5-1 nella stagione 1978-79, 2-1 nella stagione 2016-17 e 3-1 lo scorso campionato), due pareggi (1-1 nella stagione 1977-78 e 0-0 nella stagione 2015-16) e tre successi rossazzurri (2-5 nella stagione 2017-18 e 2-4 nella stagione 2018-19). Nel primo confronto della storia, come detto, regnò un equilibrio assoluto: era il 30 ottobre 1977, si giocava l'ottava giornata del campionato di Serie C girone C. Al Comunale di Pagani (divenuto stadio Marcello Torre qualche anno dopo), i padroni di casa passarono in vantaggio con Albano alla mezz'ora; gli ospiti risposero dieci minuti dopo con Malaman. Caratteristiche le goleade delle stagioni 2017-18 con Lucarelli in panchina per i rossazzurri (2-5 con reti di Regolanti e Scarpa per i campani, Di Grazia, Ripa, doppietta di Lodi e Aya per i siculi) e 2018-19 (2-4 con l'ex Sottil in panchina con reti di Scarpa e Parigi per i padroni di casa, doppietta di Curiale e di Marotta per gli ospiti).

L'incontro del Torre verrà diretto dal signor Andrea Colombo della sezione di Como, coadiuvato dagli assistenti Marco Carrelli e Antonio Severino entrambi della sezione di Campobasso. Quarto ufficiale designato è il signor Giorgio Vergaro della sezione di Bari. Un solo precedente nello scorso campionato con il fischietto lomboarto per gli azzurrostellati, che rimediarono nella circostanza l'unica sconfitta interna della stagione contro il Bari di Vivarini (stagione 2019/20, rete di Antenucci al 71'). Nessun precedente invece per gli etnei.

QUI PAGANESE - Prima convocazione per il neoacquisto Antezza: l'ex Viterbese è già a disposizione di mister Di Napoli, ma dovrebbe partire inizialmente dalla panchina. Il tecnico degli azurrostellati recupera Sbampato e Sirignano, che saranno impiegati dal 1', complice l'assenza per infortunio di Carotenuto, il cui posto in campo verrà occupato da Mattia. Out anche Bramati e Criscuolo, mentre Schiavino non ci sarà per squalifica. Campani tra i pali, Cigagna completa la linea difensiva. Di nuovo titolare Benedetti, che agirà da vertice basso, Onescu e Gaeta ai lati, mentre Squillace sarà l'altro esterno. In attacco dovrebbe rivedersi la coppia Diop-Mendicino.

QUI CATANIA - Il tecnico Raffaele dovrebbe proporre il collaudato 3-4-3 con Confente tra i pali, linea difensiva composta da Tonucci, Silvestri e dal neo acquisto Sales. A centrocampo Dall'Oglio e Welbeck, mentre sulle corsie esterne agiranno Calapai e Zanchi, che sostituirà l'infortunato Pinto sulla sinistra. Non convocato l'acciaccato Pecorino, out anche Sarao per squalifica: in attacco vedremo in tridente Piccolo, Russotto e l'ex di turno Reginaldo. Partirà dalla panchina l'ultimo arrivato Giosa.

Queste le probabili formazioni di Paganese-Catania, sfida valida per la ventesima giornata del campionato di Serie C girone C (LIVE MATCH su TuttoC a partire dalle ore 17.30):

Paganese (3-5-2): Campani; Sbampato, Sirignano, Cigagna; Mattia, Onescu, Benedetti, Gaeta, Squillace; Diop, Mendicino. A disp.: Bovenzi, Fasan, Esposito, Bonavolontà, Isufaj, Scarpa, Perazzolo, Costagliola, Cesaretti, Guadagni, Curci, Antezza. All.: Di Napoli

Catania (3-4-3): Confente; Tonucci, Silvestri, Sales; Calapai, Dall'Oglio, Welbeck, Zanchi; Piccolo, Russotto, Reginaldo. A disp.: Martinez, Albertini, Claiton, Giosa, Noce, Pellegrini, Biondi, Izco, Maldonado, Rosai, Manneh, Vrikkis. All.: Raffaele

Arbitro: Andrea Colombo della sezione di Como (Carrelli-Severino) - IV: Vergaro

Sezione: Serie C / Data: Dom 24 gennaio 2021 alle 12:58 / Fonte: Tuttoc.com
Autore: Antonio Vistocco
Vedi letture
Print