Aurelio De Laurentiis nella giornata di ieri ha tenuto un media-day in quel di Capri ed è stato intervistato anche da La Repubblica, spiegando nel dettaglio la sua idea circa i diritti tv per la Serie A: "Sia chiaro che non si tratta di un progetto soltanto mio: deve essere di tutta la Lega Calcio ed è la strada per ridurre il deficit della Premier League. Dobbiamo prendere coscienza del nostro valore ed essere più autonomi, offrendo il nostro prodotto senza esclusive a tutte le piattaforme internazionali esistenti, realizzandolo in autonomia e mantenendo per noi il 90% degli introiti. Ho calcolato che i ricavi da distribuire tra i 20 club sarebbero di 18 miliardi in 6 anni".

I meriti a Dal Pino. Il patron azzurro ha dato anche dei meriti al presidente Dal Pino: "C’è da anticipare una cifra importante? Certo. Ma è così che si fa impresa e ricorrendo ai fondi alla fine le entrate ne risentirebbero molto. Purtroppo la Lega Calcio non s’è mai data in passato una vera governance e per accontentare i terzi continuiamo a pagare un prezzo eccessivo. Dal Pino ha avuto il merito di far lievitare il valore di mercato del nostro campionato ed è soprattutto grazie a lui se stiamo ricevendo molte manifestazioni di interesse. Sarebbe un errore farci sfuggire questa occasione che aiuterebbe a far crescere la competitività delle squadre medio-piccole. La Lega con il suo canale diventerebbe pure editore".

Sezione: Primo Piano / Data: Sab 01 agosto 2020 alle 11:40
Autore: Antonio Vistocco
Vedi letture
Print