Il governo britannico, soprattutto in persona del premier Boris Johnson, si è già speso in maniera piuttosto decisa contro la Superlega. Ma sarebbe pronto ad andare oltre. Secondo quanto riferito da The Times, il ministero degli Interni dell’esecutivo di Sua Maestà avrebbe infatti dato l’ok a una riforma delle regole in materia di permessi di lavoro, necessari a praticamente tutti gli stranieri per giocare in Premier League, soprattutto dopo la Brexit. Nello specifico, la FA (col supporto del governo, appunto, sarebbe pronta a varare una regola per cui sarebbe revocato il work permit ai calciatori stranieri e agli allenatori che dovessero prendere parte a una nuova competizione “separatista” in stile Superlega. Una novità che, chiaramente, taglierebbe le gambe a qualsiasi tentativo di dare nuova vita a questo progetto o a uno analogo. 

Sezione: Calcio Internazionale / Data: Gio 10 giugno 2021 alle 23:58 / Fonte: Tuttonapoli.Net
Autore: Antonio Vistocco
Vedi letture
Print