Il direttore sportivo della Reggina Massimo Taibi ha incontrato i giornalisti in una conferenza infrasettimanale. Il dirigente amaranto, a tre giorni dall’inizio del campionato che riserverà ai calabresi l’esordio in esterna a Salerno, ha svelato ambizioni per il torneo e insidie per la partita contro gli uomini di Castori:  “La Serie B sarà difficile, lunga, con tante squadre forti. Noi vogliamo fare bene e dare fastidio alle altre, come l’anno scorso. Solo che l’anno scorso avevamo sei o sette squadre davanti, poi è andata bene, quest’anno probabilmente ce ne sono di più, ma noi vogliamo dire la nostra. Siamo ambiziosi ma non presuntuosi, dobbiamo dare il massimo per toglierci delle soddisfazioni, abbiamo una squadra importante. Il campo decreterà la nostra classifica. A Salerno la piazza in contestazione poteva essere un vantaggio per noi, giocando a porte aperte. Non sarebbe stato facile per la Salernitana giocare con il pubblico avverso. Purtroppo si gioca a porte chiuse e non ci saranno problemi di quel tipo. Poteva essere una festa per le tifoserie gemellate. La Salernitana ha sempre investito e sta facendo lo stesso anche quest’anno. Noi abbiamo speso meno, ma siamo quasi allo stesso livello. Loro non saranno assolutamente una squadra materasso, lo scorso anno hanno sfiorato i playoff. Sabato non li troveremo demoralizzati, anzi”.

Sezione: Serie B / Data: Gio 24 settembre 2020 alle 19:05 / Fonte: Salernitananews
Autore: Antonio Vistocco
Vedi letture
Print