SALERNITANA (4-2-3-1): Vannucchi; Cicerelli, Migliorini, Jaroszynski (78′ Aya), Lopez (68′ Curcio); Akpa Akpro (68′ Dziczek), Di Tacchio; Gondo, Maistro, Kiyine (68′ Karo); Djuric (83′ Giannetti). A disposizione: Micai, Cerci, Capezzi, Jallow, Heurtaux. Allenatore: Ventura

SPEZIA (4-3-3): Krapikas; Vignali, Terzi, Bastoni, Ramos; Mora (78′ Erlic), M. Ricci (63′ F. Ricci), Maggiore; Di Gaudio (63′ Nzola), Gudjohnsen, Acampora. A disposizione: Scuffet, Gyasi, Ferrer. Allenatore: Italiano

Arbitro: Valerio Marini di Roma 1

Assistenti: Grossi e Avalos

IV uomo: Lorenzo Illuzzi di Molfetta

Note: Reti: 30′ Gondo (SA), 46′ Mora (SP), 90′ Nzola (SP);

Angoli: 5-2;

Ammoniti: Di Tacchio (SA), Maggiore (SP); Espulsi: Maistro (SA), Avallone (SA);

Recupero: 3′ pt – 6' st

La Salernitana vede sfumare all'ultima curva il sogno play off. All'Arechi vince lo Spezia in rimonta 1-2 e certifica il secondo posto in classifica. Per i granata passati in vantaggio con Gondo, l'amarezza di aver solo sfiorato gli spareggi promozione. Ottimo inizio dello Spezia che dopo due minuti ci prova con Acampora. Conclusione di sinistro e palla che finisce di poco al lato. Tre minuti dopo è Maggiore a rendersi pericoloso. Percussione centrale e sinistro potente deviato da Vannucchi. Il pallone torna dalle parti del centrocampista, che questa volta ci prova con il destro, ma non inquadra la porta. Al 25' Salernitana vicinissima al vantaggio. Angolo di Lopez e colpo di testa di Gondo con Kaprikas che con un balzo chiude la porta. Il gol è nell'aria e arriva cinque minuti dopo proprio con Gondo. L'ivoriano servito da Lopez va al duello con Bastoni, cade ma si rialza e punta la porta. Conclusione a giro di destro e palla in rete. Tre minuti dopo granata vicini al raddoppio. Ancora Lopez, questa volta a cercare la sponda di testa di Djuric, che serve per l'accorrente Maistro. Girata del centrocampista ed opposizione con il corpo di Kaprikas. La palla deviata arriva dalle parti di Cicerelli, che prova il diagonale che finisce di poco al lato. Quando ormai il match sembra in pieno controllo della Salernitana, lo Spezia prima va vicino al pari con Maggiore, ma la mira di testa non è perfetta, e poi trova l'uno a uno con Mora con un leggero tocco di Cicerelli che mette fuori causa Vannucchi. La ripresa inizia subito bene per i liguri. Ci prova Mora in due occasione, la prima dopo il tacco di Maggiore, ma trova sulla sua strada Vannucchi a deviare in corner. E poi proprio dagli sviluppi del calcio d'angolo, con il colpo di testa che finisce alto oltre la traversa. Al 62' la Salernitana resta in dieci uomini. Maistro commette un fallo stupido su Ramos, in una zona del campo ininfluente. Secondo giallo ed espulsione per il centrocampista. Lo Spezia, forte della superiorità numerica inizia a spingere e con Mora sfiora il vantaggio. Angolo e colpo di testa del centrocampista ex Spal, che si spegne di un soffio al lato. Un minuto dopo ci prova Acampora con un diagonale, ma la palla finisce di pochissimo sul fondo. Al 72' ancora liguri pericolosi con il solito Mora, che ci prova su assist di Nzola. Palla potente, con Vannucchi fuori causa, che termina di pochissimo al lato. All'81 ci prova Djuric di testa su assist di Cicerelli, ma la mira non è perfetta e la palla finisce sul fondo. I granata si spingono in avanti e lasciano inesorabilmente spazio al contropiede dello Spezia. Errore di Cicerelli che consegna palla a Gudjohnsen. Prateria per il centrocampista ligure che al limite, con Vannucchi in uscita, scarica per l'accorrente Nzola, che tutto solo deve solo depositare in rete.Si chiude praticamente qui il match, con la seconda sconfitta consecutiva dei granata all'Arechi, e con il sogno play off sfumato all'ultima curva.

Sezione: Serie B / Data: Ven 31 luglio 2020 alle 23:17
Autore: Massimiliano Grimaldi
Vedi letture
Print