Ciro Ferrara, ex compagno di squadra di Diego Armando Maradona, ha parlato oggi in diretta Twitch sul canale di Bobo Vieri: “Sono molto emozionato, sono stati e sono momenti difficili. Quando Bobo mi ha chiamato gli ho detto che in questi giorni ho elaborato il dolore a modo mio, isolandomi completamente. Non ho partecipato alle numerose richieste che mi sono arrivate da tutto il mondo. All’inizio non me la sentivo, poi ho sentito la necessità di essere tra amici e di parlare di quello che è stato per me un compagno di squadra e un grandissimo amico. Siamo tutti molto rattristati per quello che è successo, ma io sono convinto che Diego sia andato via sereno. Le sue immagini erano una ferita nel nostro cuore. A Diego mi legano dei ricordi indelebili, sono cresciuto assieme a lui, ho vissuto con lui tutti i sette anni al Napoli. Per me è un amico e l’ho difeso, ha commesso degli errori che ha pagato sulla sua pelle, ha sempre detto di non voler rappresentare un modello e io sono d’accordo con lui. Le agenzie formative per i ragazzi devono essere la famiglia, la scuola e lo sport. Qualcuno dice che Diego è un eroe, io dico che gli eroi sono perfetti e non commettono errori, lui è stato un antieroe. Nelle sue debolezze è riuscito a diventare il più grande di tutti. Diego ha avuto un po’ la ‘capa pazza’ come Antonio (Cassano, ndr), forse si sarebbero trovati bene insieme”.

Sezione: Calcio Internazionale / Data: Lun 30 novembre 2020 alle 00:11 / Fonte: Tuttomercatoweb
Autore: Antonio Vistocco
Vedi letture
Print