La Salernitana ha vinto un altro match, il sesto in questo campionato, ed è balzata al primo posto in classifica. Dopo il triple fischio mister Castori si è presentato in conferenza stampa per rispondere alle tante domande dei giornalisti: "Il nostro motto è vivere di partita in partita. Abbiamo dimostrato una crescita importante come atteggiamento di squadra. Sono molto contento siamo stati aggressivi e non li abbiamo fatti quasi mai avvicinare alla nostra porta. Belec infatti stasera ha fatto il minimo indispensabile. Grandissima prestazione. Vincere qui non era facile: il Cosenza è forte soprattutto nelle ripartenze e contropiedi, ma non gli abbiamo concesso nulla. Tutti i ragazzi si allenano duramente e con grande intensità durante la settimana. E quindi se uno lavora bene quando viene chiamato in causa è pronto per dare il suo contributo. Mantovani e Bogdan? Hanno fatto bene. Anderson in mezzo al campo può mettere in risalto le proprie caratteristiche: è un calciatore che deve garantirci il giusto 'squilibrio'. Tutino ha corso tanto e ha segnato una rete importante. Quando ha perso il pallone e abbiamo rischiato di subire il pareggio mi sono arrabbiato. Cambio di modulo? L'avevo già pensato in settimana soprattutto dopo aver analizzato l'avversario. Ripeto è una soddisfazione vincere qui e questo dimostra tutta la nostra forza. Le vittorie ci aiutano ad acquisire più convinzione e autostima. Il campionato però è lungo e dobbiamo rimanere con i piedi per terra. Perché se cominciamo a volare un po' di più allora non si va avanti. Il loro portiere è stato bravissimo, molto forte. La Salernitana (per ora) è la squadra che ha fatto più punti, poi se è la più forte non mi interessa. La matematica non è un'opinione".

Sezione: Serie A / Data: Lun 30 novembre 2020 alle 00:01 / Fonte: TuttoSalernitana.com
Autore: Antonio Vistocco
Vedi letture
Print