Vincenzo Romano ex difensore dell'Avellino è stato intervistato da Mimmo Rossi all'interno della trasmissione Leggende in programma su Sportchannel214: "Inizialmente, non ero molto convinto di venire ad Avellino, perché ero a Rimini, una città e un ambiente in cui mi trovavo molto bene. Mi divertivo tanto, ma poi mi fermai un attimo e pensai: sto andando ad Avellino, questa è Serie A, io questa carta me la devo giocare. Avellino mi è rimasta nel cuore, perché quella gente mi ha dato l’opportunità di affacciarmi nel calcio vero. All’inizio non fu facile, perché io nascevo centrale e davanti avevo mostri sacri come Di Somma e Cattaneo". Il gol al Milan che lo ha fatto entrare nella storia biancoverde: “Quel gol al Milan? Beh, quella rete mi permise di farmi conoscere al calcio che conta. Fu importante a livello personale, oltre che di squadra.  Il mio motto era sempre questo: non sarò un professionista esemplare fuori dal campo, ma dentro al campo vi faccio morire”.

Sezione: Serie C / Data: Sab 21 novembre 2020 alle 10:52
Autore: Sabino Giannattasio
Vedi letture
Print