Oltre al mister brasiliano Batista, anche il capitano Massimo Abate ha voluto dire la sua a due giorni da gara 1 contro Came Dosson, valida per iquarti di finale scudetto.

Ecco le parole del leader della Sandro Abate:

"Di sicuro non è facile regalare quattro o cinque elementi titolari a qualsiasi squadra. Per questo non abbiamo offerto una grande prestazione contro Aniene. Ad ogni modo, se avessimo vinto probabilmente saremmo finiti quinti nella regular season. Sul piano personale, sono stato sfortunato per i due pali colpiti. Se avessi segnato, avremmo paraggiato e sicuramente la partita potevamo recuperarla. Ma adesso dobbiamo pensare a questa prima gara dei quarti di finale scudetto. Per noi fare i play off è un grande onore. Ricordo che solo la Scandone nel basket ha potuto raggiungere questo traguardo prestigioso. Per noi è motivo di vanto, anche per la memoria di mio padre e per tutti i tifosi che ci seguono. Arrivare a due turni di distanza dalla conquista del campionato italiano è qualcosa di grande. Ora ci attende gara uno a Dosson. Andremo in Veneto per cercare di strappare un risultato positivo che ci possa consentire di giocarci tutto ad Avellino, mercoledi prossimo. Sono convinto che anche i miei compagni giocheranno alla morte e daranno il meglio di sè. Di sicuro, se vogliamo andare avanti nei play off, non possiamo fallire la prima partita, quella appunto di sabato prossimo in Veneto".

Sezione: Calcio a 5 / Data: Gio 06 maggio 2021 alle 19:30
Autore: Rino Scioscia
Vedi letture
Print