Certi amori fanno giri immensi, altri finiscono e basta. Stesso discorso per le amicizie. Come quella tra Andrea Agnelli, presidente della Juventus ed ex presidente dell’ECA, e Aleksander Ceferin, omologo in casa UEFA. Quest’ultimo, nella conferenza stampa che ha chiuso il comitato esecutivo di Montreux, ha riservato un attacco durissimo al numero uno bianconero: “Non ho mai visto una persona mentire così tante volte e così insistentemente come lui. L'ho sentito sabato pomeriggio e mi aveva rassicurato sul fatto che fossero tutte bugie. Evidentemente, l'avidità consente a tutti i valori umani di evaporare”. Il tutto all’indomani del gran tradimento: l’annuncio della Superlega, arrivato dopo che per mesi i due avevano lavorato spalla a spalla per cercare un’intesa tra le richieste delle big e l’intenzione della UEFA di non concedere spiragli. Una bordata che certifica la rottura di quello che a un certo punto era sembrato un vero e proprio idillio. Sconfinato ben oltre i rapporti professionali, tant’è che a metà 2019 il New York Times si era interessato ai rapporti personali tra i due. Rivelando anche come, oltre ai giri comuni su jet e Ferrari, Ceferin fosse stato scelto da Agnelli quale padrino per la sua ultima figlia. Tu quoque, verrebbe da dire.

Sezione: Curiosità / Data: Lun 19 aprile 2021 alle 18:40 / Fonte: Tuttonapoli.net
Autore: Antonio Vistocco
Vedi letture
Print